top of page

Lenti sclerali: cosa sono e quali vantaggi riservano

Aggiornamento: 11 feb 2023

Le lenti sclerali sono delle lenti a contatto contraddistinte da rigidità e permeabilità, così chiamate poiché non poggiano direttamente sulla cornea, il tessuto a forma di cupola trasparente che ricopre la parte colorata dell'occhio, bensì sulla sclera, la parte bianca dell'occhio, quella che costituisce la sua parete esterna.



Ma perché le lenti sclerali, come quelle acquistabili da OtticaViewPoint, sono sempre più diffuse sul mercato italiano? Proviamo a riassumere insieme quali siano i loro principali vantaggi e a quali tipologie di pazienti si rivolgono.



Perché usare le lenti sclerali

Le lenti sclerali propongono alcuni interessanti benefici rispetto alle lenti corneali. Tra i principali, rileviamo prima di tutto il fatto che le lenti sclerali possono essere effettivamente più comode delle lenti rigide, considerato che la cornea è uno dei tessuti più sensibili del corpo e che invece la congiuntiva – il tessuto molle e chiaro che si trova sopra la sclera – è molto meno sensibile della cornea.


Ecco dunque che le lenti che poggiano principalmente o esclusivamente sulla congiuntiva consentono di ridurre la consueta sensazione di corpo estraneo nell’occhio, rispetto a quanto fanno le lenti tradizionali che, invece, poggiano sulla cornea. È per questo motivo che le lenti sclerali vengono ritenute molto più confortevoli delle “colleghe” anche dalle persone più sensibili.


Un altro motivo per cui potrebbe essere preferibile utilizzare le lenti sclerali è legato al fatto che il tessuto corneale potrebbe essere danneggiato. Invece, poiché la lente sclerale non tocca la cornea, formando una sorta di bacino tra lente e occhio, vengono ritenute più sicure e tollerabili. Infine, considerato che le lenti sclerali si estendono sotto le palpebre superiore e inferiore, senza spostarsi, assicurano una migliore centratura e stabilità.






Chi può usare le lenti sclerali

Le lenti sclerali possono essere utilizzate generalmente da tutti i pazienti. Tuttavia, ci sono alcune condizioni che sembrano rendere più indicata la fruizione di tali lenti in alcuni soggetti.

Ci riferiamo in particolar modo a quei pazienti che sono caratterizzati da:

- cornee irregolari, con condizioni che possono pregiudicare la regolarità della pellicola lacrimale e con vizi di refrazione (si pensi alla miopia o all’ipermetropia, o ancora all’astigmatismo e alla presbiopia)
- cheratocono, degenerazione marginale pellucida, chirurgia refrattiva e cheratoplastica che determinano irregolarità della cornea.
- necessità di correzione visiva ma che non riescono ad usare gli altri tipi di lenti a contatto.

Tra gli altri pazienti che possono beneficiare delle lenti sclerali, ci riferiamo in brevità a coloro che soffrono di occhio secco, sindrome di Sjögren, sindrome di Stevens-Johnson, condizioni infiammatorie croniche, deficit di cellule staminali limbari, cornea pemfigoide e altre condizioni corneali.


Ricordiamo infine che le lenti rigide corneali gas permeabili e le lenti morbide non sono in grado di risolvere efficacemente alcuni dei più comuni problemi determinati dalle condizioni di irregolarità corneale e altre malattie dell'occhio come invece possono fare le lenti sclerali, soprattutto alla luce dell’utilizzo dei materiali di nuova generazione, altamente permeabili all'ossigeno.


Contattaci direttamente su whatsapp per saperne di più clicca il pulsante qui sotto








548 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page