BLACKFIN

Aggiornato il: giu 1



allora esisteva un distretto famoso per gli occhiali e per la cura con cui venivano realizzati. Stiamo parlando di Agordo, ed è proprio qui che Maria Pramaor nel 1971, dopo nove anni come dipendente, apre un laboratorio tutto suo dove produrre montature. 





 Iniziano a lavorare il titanio per differenziarsi dai competitor. Inviano i responsabili tecnici in Giappone, creano un piccolo reparto dedicato a questo materiale e cominciano a costruire quel know-how che ancora oggi è racchiuso in una montatura di titanio Blackfin.  È cambiato lo stabilimento per avere più spazio e far stare i lavoratori a proprio agio, ma l’azienda che oggi crea gli occhiali Blackfin è sempre Pramaor. Perché storia e affetti ce li teniamo stretti, e li portiamo con noi verso il futuro. Abbiamo la fortuna di vivere e fare il nostro lavoro in un posto incantevole, per certi versi quasi magico. Laghetti di montagna, boschi secolari, torrenti alpini e in alto tutta la gloria delle Dolomiti, la montagna nella sua forma più pura. 






 Invece abbiamo deciso di lasciarci ispirare da tutta questa bellezza e metterla negli occhiali che produciamo. Perché non serve a niente vivere in un posto magnifico, se poi lo tradisci realizzando qualcosa di mediocre. italiani e tutto quello che realizziamo lo concepiamo e lo produciamo in Italia, ma non ci basta. Un Blackfin è unico anche per il modo in cui è realizzato: ogni occhiale racchiude infatti l’abilità tecnica e la vocazione artistica di generazioni di uomini e donne che con dedizione hanno fatto della produzione un’arte. questo prezioso metallo da decenni e quindi è davvero difficile, per non dire impossibile, trovare qualcuno che lo faccia meglio di noi o semplicemente lo conosca come noi. Ecco perché per acquistare i migliori lotti di titanio grezzo andiamo fino in Giappone dove, produttori certificati, ci assicurano una materia prima purissima e perfetta. un prodotto impeccabile non ci sono scorciatoie, ma un’unica strada. All’inizio un Blackfin è solo un concetto, poi diventa uno schizzo e infine si trasforma in un prototipo. Nel mezzo ci sono prove tecniche, abbinamenti cromatici e continui aggiustamenti fino ad arrivare ad un oggetto meraviglioso per tecnica ed estetica.
 

Clicca qui e scopri le bellissime montature in metallo


Seguiteci anche su Youtube