Ecco come creiamo le lenti progressive

Aggiornamento: 2 dic 2021




Molto spesso ci chiedono come facciamo a creare delle lenti progressive perfette per ogni cliente.


La risposta sta nelle procedure e nella tecnologia avanzata che utilizziamo.


Ma andiamo a vedere meglio di cosa parliamo.


Oggi sveleremo una parte della nostra procedura:


Partiamo dal primo step


1) OPTOMETRIA


Con l'optometria si va ad analizzare la tua visione ed è importante perchè si determina il difetto visivo sia da lontano che da vicino e dev'essere molto ben bilanciata.


Per far questo ci affidiamo ad iprofiler PLUS, uno strumento targato ZEISS che non misura semplicemente il difetto visivo ma anche il valore corneale dell'astigmatismo attraverso un topografo ATLAS riuscendo ad avere valori perfetti sul difetto visivo astigmatico, molto importante per la visione notturna.


Ma non solo! Misura anche la performance visiva, cioè come e quanto peggiora la nostra visione in funzione del diametro pupillare.


Una volta determinato il difetto visivo oggettivo, attraverso una piattaforma, ci interfacciamo direttamente con un altro macchinario:


Il VISUFOR500: Con questa tecnlogia riusciamo ad elaborare la miglior prescrizione lenti in quanto, questo sistema, permette di passare velocemente da una lente ad un'altra aiutandoci ad essere più precisi in quanto l'utente può riuscire facilmente a determinare se vede meglio con una lente o con un'altra.


Si, è vero. E' la versione avanzata del vecchio occhialino di prova che l'oculista ci faceva indossare per poi cambiare manualmente le lenti.


In più, con questo sistema avanzato, riusciamo a determinare i dati di correzione visiva al centesimo riuscendo ad avere una prescrizione PERFETTA senza livelli di approssimazione facendo anche provare al cliente sia la lente tradizionale che quella ottimizzata alla guida notturna andando ad elaborare anche i dati derivanti da iprofiler.


Grazie ad IPROFILER e VISUFOR500 riusciamo a creare il giusto rapporto tra ciò che è il difetto visivo nominale (quanto ci manca a livello di visione) e quanto i nostri occhi riescono a tollerare.


Alla fine controlliamo il difetto finale grazie a VISUSCREEN500 (Dove leggevamo le letterine).


Attraverso VISUSCREEN500 riusciamo ad avere un'immagine di quelli che sono gli scenari di visione come la guida, il guardale la tv, ecc., per avere un bilanciamento della visione non solo legato alla lettura ma anche delle condizioni di contrasto differenti.


Con tutti questi strumenti determiniamo la miglior lente ottimizzata per quando la nostra visione è messa a dura prova grazie anche alla correzione I-SCRIPTION .


2) CENTRATURA


La fase successiva per la riuscita di un'occhiale prograssivo perfetto è la CORRETTA CENTRATURA.


Come si fa?


Attraverso il nuovo VISUFIT100. L'ultimo strumento di centratura digitale targato ZEISS ed utilizzato da noi per ottenere il miglior posizionamento dei tuoi nuovi occhiali davanti ai tuoi occhi.


Perchè è importante?


Perchè si garantisce un'immediata facilità di lettura sia da vicino che da lontano.


VISUFIT100 utilizza un sistema di 9 fotocamere interconnesse per creare il perfetto adeguamento degli occhiali sul viso dell'utente attraverso 45 milioni di fotografie effettuate in simultanea che ci permette di creare un reale scan tridimenzionale del viso dell'utente.


In questo modo riusciamo a posizionare qualsiasi occhiale scelto dal cliente, in modo perfetto, davanti ai suoi occhi.


Grazie a queste attrezzature avanzate riusciamo a creare un perfetto profilo dell'utente dal punto di vista:

  • Della visione

  • Del Comfort

  • Anatomico


Riuscendo, così, a creare un occhiale personalizzato per ogni utente.